Team Abruzzo Bike e CSI Teramo donano giocattoli ai bambini ricoverati nel reparto Pediatria dell’Ospedale Mazzini


Anche quest’anno il Team Abruzzo Bike unitamente al CSI Teramo ha voluto donare un sorriso ai piccoli pazienti del reparto di pediatria dell’Ospedale Mazzini di Teramo. Diciassette i piccoli degenti che hanno ricevuto la visita della delegazione capeggiata dal Patron del Team Walter Marcone.

 A presenziare l’evento il Direttore Generale della Asl Maurizio Di Giosia, Il Vescovo di Teramo e Atri Lorenzo Leuzz, il Responsabile del presidio Dott. Pietro Romualdi, il Direttore del reparto il Dott. Antonio Sisto e tutti i medici che giornalmente si prendono dei piccoli ma coraggiosi pazienti. Il Direttore Di Giosia, ha ringraziato le due associazioni per la straordinaria iniziativa solidale e la vicinanza dimostrata non solo in questo Natale ma anche negli anni passati. Inoltre ha evidenziato lo straordinario impegno del personale sanitario di Pediatria.

Il Vescovo di Teramo e Atri Lorenzo Leuzzi ha evidenziato l’importanza di questo tipo di iniziative: “Nessuno è solo. Grazie a queste iniziative siamo vicini a coloro che sono costretti a trascorrere le festività natalizie a letto, che soffrono. Anche durante la pandemia il Team Abruzzo Bike ha voluto regalare un sorriso ai bambini ricoverati in Pediatria. Un messaggio importante che unisce passione per lo sport che è anche cura della persona e costante ricerca del benessere fisico al dolore di chi soffre”.

Il Dott. Antonio Sisto: “Ringrazio il Direttore Di Giosia per le belle parole espresse definendo l’impegno della nostra unità. Tutto questo è possibile grazie ad un gruppo di medici e personale sanitario coeso che effettua sacrifici per raggiungere i traguardi stabiliti e offrire un servizio di qualità agli utenti” e di Ostetricia e ginecologia Alessandro Santarelli.

A consegnare i regali per il Team Abruzzo Bike il Patron Walter Marcone e per il Csi il Presidente Angelo De Marcellis.   “Un gesto di altruismo importante, che testimonia la vicinanza ai più piccoli e alle famiglie che, purtroppo, sono costrette a vivere il Natale in corsia.  Un giocattolo può portare gioia e sollievo ai bambini che devono trascorrere le festività lontano da casa”,

 51 total views,  1 views today