Abruzzo Bike, quando la bici viaggia oltre l’agonismo

Presentato il programma 2020 della formazione ciclistica teramana diretta dal presidente Walter Marcone

“Cresciamo insieme”. È la scommessa che il Team Abruzzo Bike desidera portare avanti già da questa stagione. Le idee ci sono, gli obiettivi pure. Adesso c’è da spingere sui pedali, ma per Walter Marcone, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, la fatica non è affatto una sensazione sconosciuta. “Bisogna pedalare, perché ho in mente molte cose da realizzare” ha dunque ribadito il presidente. 
 
La sua attività composta da quattro S quali sport, sicurezza, solidarietà e sociale, è da considerare un piccolo capolavoro. Un’opera che se l’è costruita pazientemente, senza avere fretta ma che anzi, ha saputo aspettare il tempo necessario, perché l’ambiente ciclistico amatoriale, potrà magari un giorno trarne il buon esempio. 
E poi, è riuscito ha piazzare il colpo grosso, togliendosi la soddisfazione di aver creato una nuova realtà amatoriale, che non pensa solo a riempirsi la bocca con i trionfi agonistici. A conferma di ciò infatti, al Team Abruzzo Bike guardano con simpatia tanti appassionati di ciclismo, accorsi almeno un centinaio domenica alla giornata di presentazione della squadra. 
 
E a lui osservano con ammirazione anche personalità influenti del mondo del ciclismo professionistico, organizzatori internazionali di Gran Fondo e giornalisti sportivi. Insomma se l’è meritata, Walter Marcone, perché s’è calato in una realtà genuina senza un briciolo di presunzione, ma con tanta umiltà, sostenendo iniziative non solo sportive, soprattutto benefiche. 
 

LA PRESENTAZIONE

 
C’era il tutto esaurito all’Osteria Strabacco di Teramo per la presentazione dell’attività della nuova stagione 2020 del Team Abruzzo Bike. La formazione di ciclismo amatoriale nata alla fine del 2018, si appresta pertanto al suo secondo anno di attività seguendo un progetto sportivo, basato su una serie di principi e valori che rendono questo programma assolutamente unico e originale nel suo genere.
 
Oltre un centinaio di persone fra atleti, amici, colleghi di lavoro, sostenitori e sponsor hanno applaudito l’iniziativa del Team teramano, salutato all’aperitivo dal sindaco Gianguido D’Alberto, il quale ha ribadito la vicinanza dell’istituzione comunale.
 
Guidati dalla regia dello storico telecronista del ciclismo Rai Giorgio Martino, si sono succeduti numerosi interventi di coloro che hanno voluto portare la propria testimonianza di amicizia e sostegno al presidente Marcone e alla sua equipe impegnata su più fronti.  
Sono, quindi intervenuti, i giornalisti Enrico Giancarli e Paolo Cosenza. Quest’ultimo nella doppia veste di collaboratore e atleta tesserato col Team. Il coordinatore della Rcs per l’Abruzzo Maurizio Formichetti, impegnato nell’allestimento della tappa abruzzese del Giro d’Italia che si concluderà a Tortoreto il prossimo 19 maggio; il direttore di corsa Daniele Schiazza e che ha sottolineato la necessità di non tralasciare mai il problema della sicurezza su strada e nelle gare. 
 
E ancora i presidenti territoriali dell’Acsi, (Associazione italiana culturale sportiva) e del Csi (Centro sportivo italiano), Raffaele Di Giovanni e Angelo De Marcellis, l’ex corridore e general manager del campione del mondo Mario Cipollini, Vincenzo Santoni, organizzatore di eventi agonistici, il rappresentante del sindacato di polizia, collega del presidente Marcone, Raffaele Loiacono.
 
In tutti gli interventi si sono evidenziati gli aspetti peculiari del progetto Abruzzo Bike destinato a vincere non solo nel caso un suo atleta arriverà primo, ma anche quando si regalerà un sorriso ad un bambino malato, o si darà la possibilità di andare in bicicletta a chi non potrebbe farlo.
 
Alle quattro S del progetto si sono aggiunte quelle dei sorrisi, della simpatia e della squisitezza del menù gastronomico dello Strabacco di Alessandro Centinaro. Agli sponsor e agli ospiti intervenuti il presidente Marcone ha consegnato dei riconoscimenti. In sostanza una giornata di apertura stagionale che ha fornito stimoli e garanzie per l’attività 2020 del Team Abruzzo Bike.  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 117 total views,  1 views today